In barca a vela d’inverno, come vestirsi 2

Lo strato intermedio, ovvero cosa indossare per non essere impacciati nei movimenti e sempre al caldo e asciutti durante la navigazione.

Abbiamo già visto l’importanza del base layer, ovvero il primissimo strato, sempre nell’ottica dell’abbigliamento a più strati, ora vedremo cosa è più opportuno indossare come strato intermedio.

Maglie, felpe, maglioni, in commercio ve ne sono di tutte le fogge, materiali e peso, ma quali sono i più adatti alle attività in barca a vela?
La prima cosa da tenere presente, oltre alle temperature che vi troverete ad affrontare, l’eventuale pioggia e tutti gli elementi atmosferici, è sicuramente la leggerezza.

Quei bei maglioni di lana, spessi e con le trecce, possibilmente fatti a mano e di lana grezza che punge anche un po’, sono bellissimi e conservano il loro fascino romantico. Però forse non sono la scelta migliore in navigazione. Indossati sotto giacche e cerate gli spessi maglioni in lana possono rendere i movimenti impacciati e procurare anche fastidiose irritazioni a casa del continuo sfregamento.

Da avere, assolutamente, ma da tenere in cabina e da indossare la sera in assoluto relax.

brunella gori

I materiali tecnici

Pantaloni termici, maglie con o senza zip, tutti devono rigorosamente avere cuciture piatte, devono essere altamente traspiranti e si devono asciugare in pochissimo tempo.

Le felpe tecniche
maglia helly hansen
Giacche soft shell mid-layer

Possono essere utilizzate come normali giacche, in caso di bel tempo, ma non impacciano quando si decide di indossare anche la cerata in caso di freddo, vento o pioggia.

soft shell helly hansen


salomon mid hoodie
Da indossare la mattina, fino a sera. Morbido caldo e antivento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *