Colazione ricca e cena povera per favorire la termogenesi

Colazione ricca e cena povera per favorire la termogenesi

È di questi giorni un articolo pubblicato su The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism in cui si spiega in che modo varia la termogenesi indotta dalla dieta (DIT) durante la giornata.

Lo studio

Due volte più termogenesi indotta dalla dieta dopo colazione vs cena con pasti ad alto contenuto calorico e con poche calorie

Alla domanda se ci sono variazioni diurne nella termogenesi indotta dalla dieta (DIT) non ha ricevuto una risposta chiara. Inoltre, non è chiaro se una potenziale variazione diurna nella DIT venga preservata durante la nutrizione ipocalorica.

Obbiettivo della ricerca

È stato ipotizzato che la DIT vari a seconda dell’ora del giorno ed è stato indagato se questa regolazione fisiologica venga preservata dopo un basso contenuto calorico rispetto all’assunzione di alimenti ad alto contenuto calorico.

Design

In condizioni di cieco, 16 uomini di normopeso sono stati sottoposti due volte a uno studio crossover randomizzato di 3 giorni in laboratorio.

I volontari hanno consumato una colazione a basso contenuto calorico prestabilita (11% del fabbisogno chilocalorico giornaliero individuale) e una cena ad alto contenuto calorico (69%) in una condizione e viceversa nell’altra.

La DIT è stata misurata mediante calorimetria indiretta, sono stati determinati i parametri del metabolismo del glucosio, la fame e l’appetito per i dolci.

Risultati

Il consumo identico di calorie ha portato a un aumento della DIT 2,5 volte maggiore al mattino rispetto alla sera dopo i pasti ipercalorici e ipercalorici (P <.001).

L’aumento indotto dal cibo della glicemia e delle concentrazioni di insulina è diminuito dopo la colazione rispetto alla cena (P <.001).

La colazione a basso contenuto calorico ha aumentato la sensazione di fame (P <.001), in particolare il desiderio di dolci (P = .007), nel corso della giornata.

Conclusioni

Il DIT è chiaramente più alto al mattino che alla sera, indipendentemente dalla quantità di calorie consumate; ovvero questa ritmicità fisiologica è preservata durante la nutrizione ipocalorica.

Una colazione abbondante dovrebbe quindi essere preferita rispetto ai pasti abbondanti la sera per prevenire l’obesità e picchi elevati di glucosio nel sangue anche in condizioni di dieta ipocalorica.

Fonte: Juliane Richter, Nina Herzog, Simon Janka, Thalke Baumann, Alina Kistenmacher, Kerstin M Oltmanns
The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, Volume 105, Issue 3, March 2020
.

Call Now Button