Il pane fatto in casa

Il pane fatto in casa

Quali sono i motivi che dovrebbero spingerci a preparare in casa anche un alimento base come il pane?

Il primo motivo è semplice e sempre lo stesso, quando preparate qualsiasi cosa da soli avete la possibilità di SCEGLIERE.

La scelta degli ingredienti

Sarete voi a fate la scelta degli ingredienti da utilizzare, dal tipo di farina a tutti i semi, cereali o anche erbe aromatiche che desiderate inserire nell’impasto.

Potrete scegliere farine veramente integrali (non quelle a cui aggiungono della crusca e che vi spacciano per farina integrale), la composizione più adatta a voi e alle vostre esigenze di cereali, frutta secca o semi.

Avrete un prodotto finale che vi stupirà. Non solo il vostro pane fatto in casa sarà buonissimo e già solo per questo trarrete grande soddisfazione dal vostro operato, ma sarà anche sano e di qualità elevata.

Il pane fatto in casa migliora l’umore

È inevitabile, quando sentirete quel delizioso profumo di pane provenire dalla cucina come minimo sorriderete e vi verrà l’acquolina in bocca!

In pratica

La base è sempre la stessa: farina, acqua e lievito.

Potrete scegliere tra farine di diverso tipo, mischiandole. Io suggerisco, per una buona riuscita, di mettere sempre una parte di farina bianca.

Poi, largo alla fantasia: farina di segale, di mais, farine integrali, di farro, di castagne…

Il pane fatto in casa, se aggiungete il 20% di fiocchi d’avena, sarà ancora più gustoso.

Potrete poi aggiungere a piacimento: semi di lino, semi di zucca, semi di girasole, curcuma, cumino se vi piace il suo profumo intenso, noci e olive, degli spinaci tritati per un pane verde, della salsa di pomodoro per il pane rosso.

Presto inizierete a “prendere le misure” sulla giusta idratazione a seconda del tipo di ingrediente utilizzato e potrete sbizzarrirvi con pagnotte e paninetti di ogni foggia e dimensione, tutti sempre buonissimi e fedeli compagni di una vita più salutare.

L’organizzazione

Una volta presa la mano e compreso che non solo il pane fatto in casa è molto più gustoso e salutare, ma alla fine anche più economico, non ne potrete più fare a meno.

Anche se lavorate 12 ore al giorno vi basterà organizzare le operazioni di panificazione una volta alla settimana, preparando il pane per i giorni successivi e riponendolo in freezer per usarlo al vostro rientro a casa dal lavoro.

Niente sprechi

Con le porzioni surgelate limiterete gli sprechi, consumando solo il necessario e alla fine risparmierete anche tempo e un po’ di stress non dovendo fare tappa forzata dal fornaio alle 19:29 sperando di trovare un avanzo di pane fresco per la cena.

Contattaci per ricevere informazioni sul nostro percorso di Educazione Alimentare: Dieta, no grazie!

Call Now Button