La carne di maiale

La carne di maiale

Dalle ottime caratteristiche nutrizionali, la carne di maiale è spesso bistrattata e ritenuta poco idonea per chi desidera tenere sotto controllo il proprio peso.

In realtà la carne suina presenta delle caratteristiche molto interessanti, è gustosa e – a seconda dei tagli scelti – ha un apporto calorico decisamente ridotto.

Fra le vitamine e i minerali, la carne di maiale è una fonte di:

Inoltre la carne di maiale è una fonte di creatina, taurina e glutatione.

I tagli della carne di maiale

I tagli di carne suina più pregiati, teneri e magri, comprendono:

– il filetto (120 calorie per 100 grammi e un contenuto di grassi pari a 3,4 grammi);

– la lonza o lombata (144 calorie per 100 grammi ed un contenuto di grassi pari a 5,6 grammi);

– il carré, ovvero il proseguimento della lombata, da cui si ottengono nodini, braciole (250 calorie per 14 grammi di grassi);

– l’arista (130 calorie e 5,5 grammi di grassi);

– il cosciotto, 110 calorie e 3,2 grammi di grassi;

– la spalla, 291 calorie e 21,3 grammi di grassi.

Tra i tagli meno pregiati e più ricchi di grassi rientrano invece le costine (ovvero le costole del maiale), i piedini o le zampe, la testina, il guanciale e la pancetta.

La ricetta: il filetto di maiale al forno

Una ricetta facilissima per un secondo gustoso e sanissimo.

Prendete il filetto di maiale intero, salatelo e pepatelo leggermente, legatelo con un paio di rametti di rosmarino fresco o di salvia e informate su una teglia sulla quale avrete messo della carta da forno.

Tempo di cottura: circa un’ora a 160 gradi in forno statico, il filetto sarà pronto quando bucandolo con un ago uscirà una goccia di liquido trasparente.

Servite con un’insalata o con verdure di stagione al vapore

Buon appetito!

Ti potrebbe interessare

Page: 1 2 7
Call Now Button